Divieto di maxi conguagli anche per il gas da Gennaio 2019

Arera, l’Autorità indipendente di regolazione per l’energia, le reti e l’ambiente, ha stabilito il divieto di maxi fatturazioni a 60 mesi anche per i consumi del gas, regola già consolidata da tempo in materia di energia elettrica.

Dal prossimo anno, in caso di ritardo nella fatturazione imputabile al venditore o al distributore e non al cliente, quest’ultimo sarà obbligato a pagare esclusivamente i consumi degli ultimi 24 mesi e non più fino a 60 come avveniva fin’ora. Purtroppo la procedura non sarà automatica, ma l’utente dovrà sollevare autonomamente la questione della prescrizione dei debiti. In compenso, le società di fatturazione sono state sottoposte ad importanti obblighi d’informativa. Infatti, i consumi riferibili a periodi antecedenti ai 24 mesi dovranno essere iscritti in fatture separate o anche nella stessa fattura purché si rilevi in modo chiaro e comprensibile che riguardano debiti oramai prescritti. Inoltre, si impone anche una informativa all’interno della fattura stessa tramite una pagina aggiuntiva. In caso di domiciliazione bancaria o postale gli importi prescrivibili dovranno essere automaticamente scomputati.

A partire da Marzo 2019, stessa sorte toccherà anche alle bollette di fornitura dell’acqua, andando così finalmente a completarsi l’uniformazione delle regole sulle fatturazioni di conguaglio di tutte le utenze domestiche essenziali.

Fonte: https://quifinanza.it/soldi/bollette-maxi-conguaglio-addio-anche-per-il-gas/239353/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...