LA CONCILIAZIONE COME MECCANISMO DI RISOLUZIONE DELLE CONTROVERSIE

MA QUANDO IL CONSUMATORE PUO’ ACCEDERE ALLA PROCEDURA?

Molte problematiche che possono sembrare inaffrontabili, trovano una soluzione finale nella Conciliazione, sia essa paritetica, in sede AGCOM, Acquirente Unico, ABF o altri organismi.

SAPETE CHE ESISTE LA SEMPLICE CONCILIAZIONE PARITETICA?

E’ un metodo di risoluzione stragiudiziale che permette di trovare accordi tra consumatori e aziende in maniera rapidasemplice ed economica ed agisce in vari settori quali la telefonia, l’energia, la finanza, l’assicurazione etc..

E’ economicasemplicerapidatrasparente, attivabile su base volontaria.

Il consumatore è libero in ogni momento di ritirarsi dalla procedura di conciliazione e di accettare o meno la proposta  formulata dalla Commissione, senza conseguenze negative, o di rivolgersi alla giustizia ordinaria.

Nel caso in cui l’ADOC avvii l’istanza attraverso i propri Conciliatori opportunamente formati ed in rappresentanza dell’Utente, ogni argomentazione, informazione o proposta relativa alla controversia è coperta da totale riservatezza.
Il verbale ha efficacia di accordo transattivo ai sensi dell’art. 1965 del Codice Civile

Il tasso di soddisfazione con raggiungimento di un esito positivo è del 90% in media.

QUAL’E’ IL SUO PRINCIPALE OBIETTIVO?

 E’ sicuramente un’ottima alternativa all’iter giudiziale proprio perché abbatte tempi e costi.

Nel caso in cui non si riesca ad addivenire ad un accordo il consumatore potrà, una volta conclusa la conciliazione, ricorrere in giudizio ed affrontare il normale processo giudiziario.

NON ESISTE PERO’ SOLO LA CONCILIAZIONE PARITETICA

Alcuni casi devono essere affrontati in altre Sedi, come  AGCOM e se il procedimento  viene disciplinato dal Regolamento per la soluzione delle controversie tra utenti e operatori di comunicazioni elettroniche (delibera n. 203/18/CONS) si svolge interamente per via telematica.

Anche in questo caso ADOC potrà rappresentare l’Utente in sede di avvio, di discussione e di formalizzazione, con la possibilità di richiedere provvedimento di definizione, se in prima istanza non si raggiunge l’obiettivo.

E’ VENUTO IL MOMENTO DI PARLARE DI ENERGIA

Oltre alla procedura paritetica, il Servizio Conciliazione dell’Autorità (ARERA) mette a disposizione dei clienti finali di energia elettrica, gas ed acqua uno strumento di risoluzione di eventuali controversie con gli operatori.

I venditori ed i distributori sono tenuti a prender parte al tentativo di conciliazione presso il Servizio dell’Autorità. L’eventuale accordo presso il Servizio Conciliazione costituisce titolo esecutivo,.
Il Servizio Conciliazione, gestito da Acquirente Unico per conto dell’Autorità, è gratuito e si svolge on line, in conformità con la normativa europea.

CONCLUDIAMO PARLANDO DI CONTROVERSIE IN MATERIA FINANZIARIA ED ASSICURATIVA

L’Arbitro Bancario Finanziario (ABF) offre un sistema di risoluzione stragiudiziale delle controversie tra i clienti e le banche o gli altri intermediari finanziari che opera attraverso un meccanismo articolato sul territorio nei Collegi di Bari, Bologna, Milano, Napoli, Palermo, Roma e Torino. L’ABF e decide secondo diritto, su ricorso del cliente, chi ha torto e chi ha ragione in tempi rapidi e con costi di accesso minimi.

Anche in questo caso ADOC affianca e rappresenta l’Utente in tutta la procedura, fino alla conclusione della stessa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...